Fastweb

Come risolvere i problemi più frequenti del disco rigido

Hard Disk Samsung Web & Digital #samsung #ssd L'hard disk SSD da 30 Terabyte di Samsung L'azienda coreana si supera ancora una volta, portando sul mercato un SSD da 30,72TB che sfrutta la tecnologia proprietaria V-NAND
ISCRIVITI alla Newsletter
Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
Come risolvere i problemi più frequenti del disco rigido FASTWEB S.p.A.
Hard disk, lavori in corso
Web & Digital
L'hard disk è tra le componenti più delicate e importanti di un computer. Ecco come fare per proteggerlo

Il disco rigido è, con tutta probabilità, il componente hardware presente all'interno di un computer dal maggior valore intrinseco. Anche se processore, RAM e GPU rivestono un ruolo fondamentale nel funzionamento della macchina, l'hard disk è il “forziere” all'interno del quale si custodiscono informazioni di grande importanza: da documenti lavorativi a file attinenti alla propria carriera universitaria, dalle foto dei momenti più belli della vita ai progetti per il futuro. Nonostante ciò, poche persone effettuano con regolarità un backup dei dati salvati sull'hard disk, aumentando ulteriormente il rischio dovuto a un malfunzionamento o alla rottura della periferica.

 

Hard disk

 

Il disco rigido meccanico (per i dischi a stato solido o SSD il discorso è differente) è tra le componenti più fragili e delicate presenti all'interno di un computer (sia desktop sia laptop): a volte può bastare il minimo sussulto perché le componenti interne (che lavorano ad altissima velocità in spazi ristretti) finiscano con il “disallinearsi” e compromettere il regolare funzionamento del dispositivo. Certo, si può tentare di recuperare i file cancellati e i dati andati persi, ma non è sempre detto che l'operazione vada a buon fine.

Conoscere quelli che sono i problemi più comuni che possono portare alla rottura del disco rigido può aiutare a prevenirli e mantenere il sistema informatico in ottima salute.

Problemi del firmware o di natura costruttiva

  • Sintomi. Il disco rigido non è riconosciuto in fase di boot dal computer o, in caso sia utilizzato come memoria di sola archiviazione dati, non è riconosciuto dal sistema operativo

  • Ragioni. Problemi di questo genere accadono con hard disk appena acquistati o con poche settimane di vita. Si tratta di dispositivi che vengono immessi sul mercato senza essere propriamente testati dal produttore e possono presentare difetti di fabbricazione o danni provocati dal trasporto verso il punto vendita

  • Soluzioni. Gli utenti dovranno rivolgersi al rivenditore – in casi estremi direttamente al produttore – e chiedere la sostituzione del disco o la restituzione dei soldi. In casi come questo il recupero dei dati dall'hard disk è impossibile, ma i danni provocati dal guasto dovrebbero essere di entità minima. Il problema appena descritto, come detto, si manifesta esclusivamente (o quasi) nelle primissime fasi di vita della periferica, quando i dati archiviati non sono ancora molti

Calore

 

Hard disk bollente

 

  • Sintomi. Le ventole per il raffreddamento del sistema si attivano più frequentemente del solito; l'hardware di sistema inizia ad emettere strani segnali acustici e scricchiolii; il computer desktop o laptop si surriscaldano immediatamente dopo averli accesi

  • Ragioni. Il surriscaldamento della macchina è una delle cause principali che porta alla rottura o al malfunzionamento del disco rigido. A causa di un sistema di raffreddamento inadeguato o alla rottura di qualche ventola (magari del dissipatore del processore), la temperatura interna al case aumenta improvvisamente e in maniera molto veloce, causando danneggiamenti alle periferiche hardware interne, hard disk in testa

  • Soluzioni. Per evitare che ciò accada, bisogna innanzitutto assicurarsi che la circolazione dell'aria interna al case sia regolare e non ci siano impedimenti di sorta. Necessario, inoltre, verificare il corretto funzionamento di ventole e di dissipatori vari, eliminando la polvere in maniera costante e regolare. L'utilizzo dei cosiddetti strumenti S.m.a.r.t. (acronimo di Self-monitoring, analysis and reporting technology) facilita il compito dell'utente: questi applicativi monitorano il corretto funzionamento dell'hard disk e segnalano per tempo eventuali malfunzionamenti del dispositivo o temperature operative troppo elevate

Sbalzi elettrici

  • Sintomi. Il Bios del sistema non riesce a riconoscere l'hard disk; il disco rigido non si avvia; diversi tentativi falliti di accensione della macchina

  • Ragioni. La tensione elettrica erogata da un normale impianto elettrico casalingo può, a volte, subire degli sbalzi (sia verso l'alto, sia verso il basso) che possono avere effetti deleteri sui dispositivi elettrici collegati all'impianto. Un improvviso innalzamento della tensione, ad esempio, può provocare malfunzionamenti della scheda di controllo del disco o del motorino che muove piatti e testine

  • Soluzioni. Necessario assicurarsi che il computer sia alimentato con corrente a tensione costante per evitare brutte sorprese. L'utilizzo di un UPS (o gruppo di continuità) “filtrerà” la tensione della corrente in entrata ed eviterà che le componenti subiscano danni in casi di sbalzi. L'utilizzo di una presa multipla dotata di interruttore può essere di ulteriore aiuto: protegge da eventuali sovratensioni, anche se non è dotata di batteria interna come l'UPS

 

Testina di lettura e dischi

 

Problemi meccanici o interni

  • Sintomi. Rumori di parti meccaniche che si toccano o entrano in collisione arrivano dall'interno dell'hard disk; file e cartelle scompaiono improvvisamente dalla memoria; il computer si blocca improvvisamente o non riesce ad avviarsi

  • Ragioni. Un disco rigido meccanico (non un SSD) è composto da varie parti in continuo movimento in spazi piuttosto limitati. Lavorare per diverse ore al giorno in un ambiente del genere porta, in modo più o meno veloce, al degrado delle componenti interne, dischi magnetici e testine di lettura/scrittura in primis

  • Soluzioni. In casi del genere, il recupero dei dati dall'hard disk è, di fatto, impossibile. Per questo è consigliabile effettuare, con regolarità e costanza, il backup dei dati che si ritengono più importanti. In questo modo sarà possibile programmare la sostituzione del disco rigido meccanico ogni quattro o cinque anni, così da prevenire eventuali rotture delle componenti interne provocate dall'usura

Frammentazione del disco

 

Deframmentazione in corso

 

  • Sintomi. Rallentamenti nell'apertura dei file; il funzionamento del sistema informatico risulta rallentato e difficoltoso

  • Ragioni. La gestione dell'allocazione e del salvataggio dei file da parte dei sistemi operativi Windows non è lineare. Ciò vuol dire che i file salvati in memoria andranno ad occupare lo spazio più grande che possa contenerli, scartando (e lasciando liberi) spazi di memoria di dimensioni troppo piccole. Ciò è causa della frammentazione del disco: può accadere che lo stesso file, se troppo grande, venga spacchettato (frammentato) in pezzi diversi e allocato in sezioni differenti dell’hard disk, magari molto distanti l’una dall’altra. In questo caso la lettura e la scrittura dei file può essere più lenta del solito, provocando rallentamenti al funzionamento generale del computer

  • Soluzioni. Mentre in Windows 8 la frammentazione e deframmentazione del disco è gestita in maniera automatica dal sistema operativo, chiunque possieda un computer con Windows 7, Windows Vista o Windows XP deve programmare con regolarità la deframmentazione del disco. Un tool di sistema si occuperà di catalogare tutti i file contenuti all'interno del disco e li allocherà nuovamente favorendo la contiguità dei blocchi di dati appartenenti allo stesso file o programma

File corrotti

 

Hard disk inaccessibile

 

  • Sintomi. File di sistema necessari al funzionamento del computer scompaiono dal disco o diventano improvvisamente inaccessibili, causando malfunzionamenti del sistema informatico

  • Ragioni. L'utilizzo di programmi corrotti e non originali; lo spegnimento improvviso del computer a causa della mancanza di energia elettrica o di un errore dell'utente; la chiusura accidentale di programmi di sistema in fase di esecuzione (ad esempio il software per la gestione degli aggiornamenti). Tutte queste cause possono portare alla corruzione di file di sistema e al malfunzionamento del computer

  • Soluzioni. Seguire la procedura ordinaria per lo spegnimento del computer, così da assicurarsi che ogni programma e ogni processo in corso sia terminato nella maniera corretta. Consigliabile, inoltre, di chiudere tutti i programmi prima di avviare la procedura di spegnimento della macchina

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
TAGS: #hard disk #disco rigido #deframmentazione

© Fastweb SpA 2018 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.