Fastweb

Rainbow Six Siege bannerà gli utenti omofobi e sessisti

I nuovi giochi in uscita nell'ultima settimana di gennaio Videogames #dragon ball #monster hunter I nuovi giochi in uscita nell'ultima settimana di gennaio Sono diverse, e tutte molto interessanti, le uscite previste per la fine di gennaio
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Rainbow Six Siege bannerà gli utenti omofobi e sessisti FASTWEB S.p.A.
Rainbow Six Siege
Videogames
L'azienda bannerà i giocatori per due, sette o 15 giorni, a seconda della gravità dell'insulto, ed effettuerà un ban permanente a chi pronuncerà offese peggiori

Ubisoft sta rafforzando in questi giorni il suo sistema di ban su Rainbox Six Siege, mirando a tutti quegli utenti che utilizzano linguaggi inappropriati, come insulti omofobici o razziali.

L'azienda bannerà i giocatori per due, sette o 15 giorni, a seconda della gravità dell'insulto, ed effettuerà un ban permanente a chi pronuncerà offese peggiori.

Sembra, quindi, che ogni caso verrà giudicato singolarmente e che questo nuovo sistema sia in grado di identificare in maniera automatica gli insulti e le parole vietate pronunciate durante le sessioni di gioco. Inoltre, un portavoce di Ubisoft, ha comunicato che il sistema non sarebbe collegato "al sistema di segnalazione di un utente".

Questo sistema, secondo la software house, potrebbe portare ad una rapida risoluzione di questo annoso problema e sarebbe comunque gradito l'aiuto di quei player che segnaleranno i comportamenti scorretti o questo tipo di comportamenti tossici ai fini della comunità. I ban retroattivi, quindi, potranno essere possibili.

Fonte: pcgamer.com

 

Piante Contro Zombie: Garden Warfare 3

Sembra che la stravagante serie sparatutto di EA, Piante Contro Zombie: Garden Warfare possa continuare con un terzo capitolo. Il primo indizio in merito arriva direttamente da Amazon, dove un listino prezzi del fumetto originale "Plants Vs. Zombies" suggerisce l'esistenza di un terzo episodio.

L'arrivo di un terzo capitolo del gioco, ovviamente, non è stato annunciato o confermato da EA, che nel 2017 scrisse su un forum che "non ci sono annunci in merito a Piante contro Zombie: Garden Warfare 3, al momento."

Il primissimo capitolo del gioco "Piante Contro Zombie: Garden Warfare" uscì nel febbraio 2014, con il sequel seguito due anni dopo. EA non ha dunque annunciato nulla in merito ad un terzo capitolo, ma potremmo aspettarci qualche novità dalle giornate immediatamente precedenti all'evento E3 di giugno.

Fonte: gamespot.com


Monster Hunter: World è il gioco Capcom più venduto di sempre

Monster Hunter: World ha venduto ad oggi 7.5 milioni di copie, rendendolo il gioco più venduto nella storia di Capcom. L'annuncio è arrivato durante una conferenza stampa e sottolinea quanto questo titolo abbia superato di gran lunga gli sforzi per Resident Evil, Street Fighter, Mega Man e Devil May Cry.

Questo risultato, inoltre, arriva prima che il gioco veda il suo rilascio in versione PC, attualmente programmato per il prossimo autunno.
Il precedente best seller di Capcom è stato Resident Evil 5, che aveva venduto 7.3 milioni di copie a partire dicembre 2017.

Fonte: ign.com

5 marzo 2018



Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #rainbow six siege #piante contro zombie #monster hunter

© Fastweb SpA 2018 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.