Fastweb

Cosa è e come funziona CryptoKitties, il gioco dei gattini

Foxconn: un telefono-portamonete virtuale dai laboratori Sirin Smartphone & Gadget #bitcoin #criptomonete Foxconn: un telefono-portamonete virtuale dai laboratori Sirin Sirin rilascia un nuovo telefono per tenere al sicuro i propri Bitcoin e semplificarne l'esperienza d'uso
ISCRIVITI alla Newsletter
Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
Cosa è e come funziona CryptoKitties, il gioco dei gattini FASTWEB S.p.A.
cryptokitties cosa è e come funziona
Videogames
CrytopKitties è un gioco basato sulla Blockchain di Ethereum. Lo scopo? Far accoppiare dei gattini per poi rivenderli agli altri utenti

C'è un videogame di cui molto probabilmente non avete sentito parlare, ma che sta spopolando online. Si tratta di CryptoKitties, una sorta di Tamagotchi online che permette ai giocatori di costruire la propria colonia di gatti e di rivendere agli altri utenti i mici con le caratteristiche migliori. Come se si vivesse in un grande mercato dei gatti. E fin qui nulla di particolare, un gioco online come ce ne sono migliaia sul Web. Forse con un gameplay diverso dal solito, ma che non spiega il successo ottenuto dal videogame. La particolarità di CryptoKitties è che si tratta di una dApp, ovvero un'applicazione che si basa sul sistema Blockchain. È il primo videogame a utilizzare gli Ethereum per effettuare i pagamenti in app e per acquistare i gatti messi all'asta.

 

cosa è criptokitties

Prima di spiegare come funziona il gioco e come potersi iscrivere è necessario fare una breve spiegazione su cosa siano le dApp, cosa è una Blockchain e cosa sono gli Ethereum. Partiamo da quest'ultimi. Gli Ethereum (Eth) sono una criptomoneta (come i Bitcoin per intenderci) e hanno una Blockchain dove vengono registrate tutte le transazioni effettuate (una sorta di registro contabile). Le dApp non sono altro che applicazioni sviluppate utilizzando come supporto la tecnologia Blockchain e la piattaforma Ethereum. La parola decentralizzata permette di capire la differenza rispetto alle normali applicazioni che troviamo sul Google Play Store o sull'App Store: le app non sono presenti solamente su un server centrale e i guadagni vengono equamente divisi tra gli sviluppatori. Le dApp si basano sugli smart contract che permettono di creare delle applicazioni decentralizzate. E la piattaforma Ethereum è l'ideale per i contratti intelligenti.

Per accedere alle dApp non è necessario divulgare i propri dati personali, grazie alla Blockchain si viene riconosciuti in automatico. Inoltre, per poter essere definita dApp è necessario che il codice back-end sia presente su un network decentralizzato peer-to-peer. Pe lo sviluppo front-end, ovvero dell'interfaccia con cui gli utenti interagiscono con l'app, basta utilizzare uno dei linguaggi informatici supportati dal back-end. Una spiegazione un po' complicata, ma che permette di delineare il perimetro all'interno del cui è stato sviluppato CryptoKitties, la prima killer app basata sulla piattaforma Ethereum.

Cosa è CryptoKitties

Torniamo quindi all'argomento iniziale. CryptoKitties. È un videogame basato tutto su Ehereum e sulla Blockchain e il cui unico scopo è quello di allevare una famiglia di gattini. Per fare cosa? Per venderli e guadagnare Ethereum che possono essere convertiti in soldi veri. Se state pensando che sia un sistema senza nessuna base solida vi state sbagliando, la Blockchain di Ethereum è una delle più sicure tra quelle presenti nel settore delle criptovalute.

 

criptokitties

Il videogame è stato lanciato il 28 ottobre 2017 e giorno dopo giorno ha conquistato un numero sempre maggiore di utenti. Tanto che il 20% degli smart contract che passa su Ethereum servono proprio per far funzionare CryptoKitties.

Come funziona CryptoKitties

Il gioco di per sé ha un funzionamento banale. L'obiettivo è quello di procreare nuovi gattini e di allargare la propria famiglia in modo che una volta cresciuti, i mici possano essere venduti. Ma non tutti i gatti presenti in CryptoKitties sono uguali. Si differenziano per i cattributes, ovvero le loro caratteristiche intrinseche. Più sono particolari maggiore sarà il loro valore. Per far procreare il proprio gatto sarà necessario farli accoppiare con altri mici presenti nella propria "colonia" o con quelli di altri utenti. Altro fattore da tenere in considerazione è la generazione a cui appartiene il gatto. Più è bassa la generazione, maggiore sarà l'importanza del micio. Il gioco ogni 15 minuti rende disponibile un gatto di generazione 0 e dovrà essere acquistato attraverso l'asta. Si tratta di un vero e proprio investimento che potrebbe fruttare molti Ethereum (e quindi euro) in futuro. Inoltre, i mici di generazione 0 hanno un cooldown molto basso, ovvero il tempo che deve passare affinché si possa accoppiare.

 

caratteristiche criptokitties

Di che colore sarà il criptogatto che nascerà?

Come succede nella realtà ogni gatto ha un suo DNA, che in CryptoKitties è rappresentato dai bytes. Le combinazioni genetiche sono più di quattro miliardi, ma per sperare che il proprio micio abbia delle caratteristiche uniche è necessario che provenga da una coppia di gatti di una generazione molto bassa. A seconda della combinazione genetica il gatto avrà un colore del pelo unico nel suo genere.

Quanto può valere un gatto su CryptoKitties

 

come funziona criptokitties

Difficile a dirlo. Come accade in questi casi a decidere il prezzo è il mercato. Ci sono stati dei gatti venduti per una cifra di circa 240-250 Ethereum, che in soldi veri è una cifra di circa 170.000 euro. Una cosa pazzesca, ma che sta dando i suoi frutti. E che dimostra che se sviluppate bene, le dApp possono avere successo.

In arrivo l'applicazione

Il successo di CryptoKitties è evidenziato anche dal fatto che Axion Zem, la software house che ha inventato il gioco, ha annunciato di stare lavorando anche all'applicazione mobile. Non si conosce la data di uscita, ma l'azienda sta concentrando i suoi sforzi per rilasciarla nel più breve tempo possibile. L'applicazione potrebbe aumentare considerevolmente il numero di transazioni realizzate dal videogame e ingolfare ancora di più la blockchain di Ethereum. E questo potrebbe avere anche delle ripercussioni sul valore della moneta e farla schizzare verso nuovi massimi.

CryptoDogs, il rivale di CryptoKitties

Si sa, quando un videogame ha successo tutti cercano di copiarlo. Ed è successo anche a CryptoKitties. Baidu, il motore di ricerca più utilizzato in Cina ha lanciato CryptoDogs, un gioco identico a CryptoKitties con l'unica differenza che i protagonisti non sono i gatti, ma i cani. Ma le funzionalità sono le stesse: si devono allevare i propri cani, farli accoppiare e rivenderli al miglior offerente. CryptoDogs non utilizza la blockchain di Etheremun, bensì quella di Achain. Ma le similarità tra le due criptovalute sono molte, a partire dal fatto che anche Achain è utilizzata per redigere smart contract. Vedremo che CryptoDogs avrà lo stesso successo di CryptoKitties, ma già si segnalano gli acquisti di alcuni cani per diverse migliaia di euro.

 

14 febbraio 2018

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
TAGS: #criptovaluta #criptomonete #ethereum #videogame #cryptokitties

© Fastweb SpA 2018 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.