Fastweb

Trucchi per evitare le code su Google Maps e Apple Maps

Il nuovo telefono Samsung senza accesso a Internet Smartphone & Gadget #samsung #smartphone Il nuovo telefono Samsung senza accesso a Internet Samsung ha lanciato sul mercato uno smartphone che permette di telefonare ma non prevede l'accesso a Internet, perfetto per bambini, anziani e maniaci della privacy
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Trucchi per evitare le code su Google Maps e Apple Maps FASTWEB S.p.A.
trucchi google maps e apple maps
Smartphone & Gadget
Per sfruttare al massimo i due servizi di mappe è necessario conoscere alcuni trucchi che permettono di evitare le code e di arrivare in anticipo agli appuntamenti

I navigatori sono oramai quasi scomparsi dalle nostre auto. Il loro posto è stato preso dagli smartphone e dai tablet. Applicazioni come Google Maps e Apple Maps hanno reso più semplice i viaggi chilometrici: basta inserire l'indirizzo di partenza e quello di arrivo per scoprire il tragitto da compiere e i tempi di percorrenza. Se fino a quindici anni fa prima di partire per un lungo viaggio si studiava nei minimi dettagli la strada da fare sulla cartina, ora non è più così. Si entra nell'automobile, si inserisce la destinazione e l'applicazione dedicata alle mappe ci porta a destinazione.

Google Maps e Apple Maps sono molto semplici da utilizzare e sono pro-attivi nella ricerca della strada perfetta: se notano che la strada che si percorre abitualmente per arrivare a destinazione è trafficata, ci suggerisce un tragitto alternativo per evitare le code. Il tutto in tempo reale senza che l'utente debba smanettare sullo smartphone per impostare una strada differente. Ma per velocizzare il viaggio utilizzando Google Maps e Apple Maps è necessario conoscere dei trucchi e delle funzionalità "segrete" presenti all'interno delle due applicazioni. Ad esempio, in alcune città su Google Maps è stato aggiunto anche il tempo che si impiega a parcheggiare: basta inserire l'indirizzo d'arrivo e il servizio vi fornirà il tempo medio che ci vuole a parcheggiare in quella zona. Ecco come rendere più veloci i viaggi con Google Maps e Apple Maps, cercando di evitare le code.

Controllare i tempi di percorrenza

 

tempi percorrenza

Google Maps e Apple Maps sono diventati i programmi di navigazione più utilizzati dagli utenti perché permettono di scoprire in tempo reale quanto ci vuole ad arrivare alla destinazione prefissata. Di default, però, il servizio mostra i tempi di percorrenza in quell'istante esatto. Se ad esempio, dovessimo fare quel tragitto il giorno seguente a un orario differente, è molto probabile che ci potremmo impiegare un tempo superiore o inferiore. Per avere un quadro più chiaro, Google Maps offre la possibilità di impostare un orario e il giorno di partenza e utilizzando la miriade di dati raccolti negli anni, mostrando una previsione di quanto possa durare il viaggio in quella data precisa. Utilizzare questa funzione da computer è molto semplice: basta accedere al servizio, inserire l'indirizzo di partenza, quello di arrivo e poi premere su Partenza adesso presente poco più in basso. Si aprirà un menu a scomparsa e scegliendo l'opzione Partenza sarà possibile inserire l'orario e la data del viaggio.

Impostare la rotta manualmente

Le indicazioni di Google Maps sono molto precise, ma spesso il servizio non è a conoscenza di alcune scorciatoie che permettono di aggirare il traffico. Da computer è possibile "aggiustare" la rotta suggerita cambiando manualmente alcune indicazioni a seconda della conoscenza personale delle strade. Quando utilizzate questa funzione, controllate sempre se il tempo di percorrenza stimato da Google Maps resti all'interno di parametri accettabili, può anche capitare che le proprie "scorciatoie" non siano in realtà così.

State lontani dalle autostrade

 

stare lontani autostrade

Non sempre l'autostrada è la scelta migliore per arrivare a destinazione. Soprattutto se il tragitto da fare è breve. Passando sulle strade statali o regionali si risparmiano i soldi del pedaggio e si impiega più o meno lo stesso tempo. Quando si utilizza Google Maps o Apple Maps per trovare le indicazioni stradali è possibile impostare quale tipo di strade si vorrà percorrere: ricordatevi di eliminare le autostrade.

Personalizzare il viaggio

Quando si effettua un viaggio molto lungo è normale effettuare più soste per riposarsi e per sgranchire un po' le gambe. Tutti questi stop programmati possono essere aggiunti direttamente sulle indicazioni di Google Maps e di Apple Maps in modo che l'applicazione avverta l'utente quando deve fermarsi.

Utilizzare Street View

 

street view

Quando si deve visitare una nuova città, nonostante le indicazioni fornite da Google Maps e da Apple Maps siano molto chiare, si ha sempre la paura di perdersi. Soprattutto quando si deve visitare il centro cittadino. Per risolvere questo problema, si può sfruttare Street View, il servizio presente su Google Maps che permette all'utente di "scendere in strada" e di controllare gli edifici presenti intorno a dove si dovrà svoltare. Street View può essere utilizzato sia sulla versione web sia su quella mobile del servizio di mappe dell'azienda di Mountain View.

Impostare una deviazione

Quando si imposta un tragitto da seguire, è possibile aggiungere anche una deviazione per fare benzina o alla stazione di sosta per bere un caffè o comprare uno snack. In questo modo, sul tempo stimato del viaggio, verrà aggiunto anche il tempo della sosta e l'applicazione suggerirà agli utenti quando dovranno fermarsi per rifocillarsi.

Controllare le strade alternative

Uno dei trucchi per arrivare più velocemente alla destinazione stabilita è controllare anche le strade alternative suggerite da Google Maps. Potrebbero essere più strette e passare all'interno di città microscopiche, ma rispetto alla strada principale può trasformarsi in una scorciatoia. Prima di decidere quale tragitto seguire, controllate sempre che non ci sia una strada alternativa che vi farà risparmiare del tempo.

Controllare i tempi di parcheggio

 

tempi parcheggio

Si tratta di una funzionalità per il momento disponibile in poche città in tutto il mondo, ma nei prossimi anni si diffonderà in tutte le città. In Italia è disponibile a Roma e Milano. Stiamo parlando della funzione che indica il tempo medio che ci vorrà per trovare un parcheggio nella zona dove si dovrà andare. "Trova parcheggio" è disponibile nell'applicazione Android di Google Maps e si rivela molto utile quando si hanno i minuti contati. Se non si può perdere tempo a trovare un parcheggio, si può lasciare l'automobile all'interno di un garage privato.

Traffico in tempo reale

 

traffico tempo reale

Molto probabilmente già avete attiva questa funzionalità, ma è sempre bene ricordarla: su Google Maps e su Apple Maps è possibile controllare il traffico in diretta. Prima di intraprendere un viaggio, controllate se ci sono degli incidenti e se il traffico è scorrevole: in caso contrario riprogrammate il viaggio. La funzione può essere attivata direttamente dalle impostazioni dei due servizi.

Vie di fuga

Siete bloccati in mezzo al traffico? Seguite i consigli che vi forniscono in tempo reale i due servizi e seguite le nuove indicazioni per arrivare a destinazione. Sia Google Maps sia Apple Maps hanno la capacità di riprogrammare il viaggio nel caso in cui si incontra traffico sulla strada o se più avanti c'è un incidente o ci sono dei lavori in corso.

 

7 marzo 2018

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #google maps #apple maps #smartphone #computer

© Fastweb SpA 2018 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.