Fastweb

Cosa è stato presentato al Mobile World Congress 2018

Il nuovo telefono Samsung senza accesso a Internet Smartphone & Gadget #samsung #smartphone Il nuovo telefono Samsung senza accesso a Internet Samsung ha lanciato sul mercato uno smartphone che permette di telefonare ma non prevede l'accesso a Internet, perfetto per bambini, anziani e maniaci della privacy
ISCRIVITI alla Newsletter
Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
Cosa è stato presentato al Mobile World Congress 2018 FASTWEB S.p.A.
mwc 2018 smartphone presentati
Smartphone & Gadget
Dal Galaxy S9, al Nokia 7 Plus  fino ad arrivare al visore VR Lenovo Mirage Solo, ecco tutti i dispositivi più interessanti presentati al Mobile World Congress 2018

Non solo smartphone. Al Mobile World Congress 2018 di Barcellona, la più importante fiera al mondo per quanto riguarda i dispositivi mobile, i principali produttori al mondo hanno mostrato oltre ai telefonini, anche i tablet, i computer portatili, i visori VR e gli accessori che verranno lanciati sul mercato nei prossimi mesi. Come accade ogni anno, non sono mancate le sorprese e alcune novità molto interessanti. Gli smartphone più attesi erano sicuramente il Galaxy S9 e il Galaxy S9+, primi top di gamma del 2018 di Samsung. E l'attesa non è stata tradita. Si tratta di due dispositivi con un design molto simile al Galaxy S8, ma che nascondono all'interno un comparto hardware completamente nuovo, a partire dal sensore fotografico con apertura focale variabile tra 1.5 e 2.4 che si adatta automaticamente alla luce disponibile. Altrettanto attesa era la presentazione di Nokia: l'azienda finlandese dopo esser tornata lo scorso anno nel mondo degli smartphone, era chiamata a confermare quanto di buono fatto finora. E così è stato. Ci si attendevano 2-3 nuovi smartphone, e invece HMD Global (l'azienda che produce gli smartphone a marchio Nokia) è arrivata con 5 nuovi dispositivi, tra cui una nuova versione del Nokia 8110, meglio conosciuto come "banana phone" per il design curvo e il colore giallo.

Il Mobile World Congress 2018 è stata anche l'occasione per vedere prototipi e soluzioni innovative che le aziende stanno sperimentando per il prossimo futuro. Gli esperti speravano di vedere qualche dispositivo con lo schermo flessibile, ma così non è stato (bisognerà aspettare presumibilmente la fine dell'anno). È stato mostrato, invece, un nuovo smartphone con uno schermo che occupa tutta la parte frontale del dispositivo (il 98%) e integra funzionalità uniche per quanto riguarda la trasmissione del suono, la fotocamera anteriore e il sensore per le impronte digitali. Lo smartphone è prodotto dall'azienda cinese Vivo.

La fiera è anche una buona occasione per vedere accessori che rendono migliore l'utilizzo dello smartphone. Lenovo è arrivata al MWC 2018 con un nuovo MotoMods, i dispositivi che si collegano agli smartphone Motorola e aggiungono nuove funzionalità. L'Health Mode è pensato per chi ha problemi di salute e deve monitorare costantemente i propri parametri vitali. Non sono mancati all'appello anche computer portatile e tablet. Huawei ha presentato il nuovo MateBook X Pro, portatile con cornici molto sottili e fotocamera nascosta all'interno della tastiera. Ecco tutti i dispositivi più interessanti presentati al Mobile World Congress 2018.

Vivo Apex

 

 

Lo smartphone che ha catturato maggiormente l'attenzione della stampa non è il Galaxy S9 e nemmeno il Nokia 7 Plus o il Nokia 8 Sirocco. Bensì è il Vivo Apex. Probabilmente il nome di quest'azienda vi dirà ben poco, ma si tratta di una società cinese che nell'ultimo periodo è la più attiva nel cercare di innovare il mondo degli smartphone. Al CES 2018 di Las Vegas aveva mostrato il primo telefonino con lettore d'impronte sotto lo schermo. Al MWC 2018 è andata oltre e ha presentato un "concept phone" (un prototipo) che ha caratteristiche uniche. Si tratta del primo dispositivo a "tutto schermo" con uno screen to body ratio (la percentuale di superficie frontale occupata dal display) del 98%. Le cornici laterali sono inesistenti, mentre quella superiore e inferiore sono spesse pochi millimetri. Un progetto avveniristico e che ha obbligato l'azienda cinese ad adottare alcune caratteristiche uniche. La fotocamera anteriore è stata nascosta all'interno del dispositivo e fuoriesce appena si attiva la fotocamera. La capsula auricolare è stata sostituita da una tecnologia che sfrutta le vibrazioni dello schermo per trasmettere il suono. E infine il Vivo Apex monta un particolare sensore per le impronte digitali nascosto sotto il display che funziona su un terzo dello schermo. Per il momento si tratta di un prototipo e il comparto hardware non è stato rivelato, ma lo smartphone dovrebbe essere presentato ufficialmente in Cina il 5 marzo.

Nokia 7 Plus

 

nokia mwc 2018

L'evento organizzato da Nokia è stato molto interessante. HMD Global ha portato sul palco del Mobile World Congress 2018 quattro nuovi smartphone e una nuova versione del Nokia 8110 con il supporto al 4G. Tra i dispositivi presentati dall'azienda finlandese il più interessante è sicuramente il Nokia 7 Plus, sia per le caratteristiche sia per il prezzo. Anche se il comparto tecnico è inferiore rispetto al Nokia 8 Sirocco, la differenza di prezzo è talmente elevata che il Nokia 7 Plus si fa preferire. Il Nokia 7 Plus è il primo smartphone borderless dell'azienda finlandese a montare uno schermo con rapporto d'aspetto di 18:9. Il display è da 6 pollici con risoluzione FullHD+. A bordo troviamo il chipset Snapdragon 660 con 4GB di RAM e 64GB di memoria interna. La fotocamera posteriore è realizzata in collaborazione con l'azienda Carl Zeiss ed è composta da un sensore principale da 12 Megapixel e da un sensore secondario da 13 Megapixel. Grazie alla modalità Bothie è possibile scattare e registrare video utilizzando contemporaneamente sia la fotocamera anteriore sia quella posteriore. Il prezzo di 399 euro lo rende uno dei dispositivi più interessanti per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo.

Samsung Galaxy S9

 

 

Samsung è arrivata a Barcellona con una forte pressione sulle spalle: il Galaxy S9 e il Galaxy S9+ erano gli smartphone più attesi della vigilia. E nonostante le indiscrezioni avessero in gran parte mostrato tutte le caratteristiche dei due dispositivi, Samsung è riuscita comunque a mostrare qualcosa di nuovo. Partiamo dalle caratteristiche tecniche.

Il Galaxy S9 ha uno schermo da 5,8 pollici con risoluzione QuadHD+ e rapporto d'aspetto di 18:9. Come lo scorso anno i bordi sono leggermente curvi. Sotto la scocva troviamo un chipset Exynos 9810 con 4GB d RAM e 64GB di memoria interna. La fotocamera posteriore è da 12 Megapixel con apertura focale che varia tra 1.5 e 2.4. Il sensore fotografico anteriore è da 8 Megapixel.

Il Galaxy S9+ ha un display più grande da 6,2 pollici, con risoluzione QuadHD+. La scheda tecnica è leggermente differente rispetto a quella del fratellino minore. Sotto lo schermo troviamo un chipset Exynos 9810 con 6GB di RAM e 64GB di memoria interna (arriverà anche una versione con 256GB di spazio di archiviazione). La fotocamera posteriore è composta da due sensori da 12 Megapixel: quello principale ha un'apertura focale variabile tra 1.5 e 2.4, mentre quello secondario ha uno zoom ottico 2x.

Tra le nuove funzionalità presenti sul Galaxy S9 e sul Galaxy S9+ ci sono le My Emoji, un algoritmo che analizza il volto degli utenti e realizza delle GIF animate che possono essere condivise sui social network e sulle applicazioni di messaggistica istantanea.

Sony Xperia XZ2 Compact

 

xperia xz2 compact

Sony è arrivata al MWC 2018 con due nuovi smartphone top di gamma: l'Xperia XZ2 e l'Xperia XZ2 Compact. Caratteristiche tecniche molto simili, ma tra i due quello che risalta maggiormente all'occhio è l'Xperia XZ2 Compact. Sony è riuscita nel non semplice compito di contenere all'interno di un dispositivo dalle dimensioni compatte, tutto l'hardware necessario per raggiungere prestazioni notevoli. Inoltre, i nuovi dispositivi di Sony mostrano un design rinnovato rispetto al passato. Le linee sono molto più dolci e la parte posteriore è leggermente ricurva. 

Asus Zenfone 5

 

zenfone 5z

Molto interessanti i nuovi smartphone di Asus. L'azienda taiwanese ha presentato al Mobile World Congress 2018 la nuova serie Zenfone 5, composta da tre diversi dispositivi: un medio di gamma, un top di gamma e uno smartphone con quattro fotocamera. Lo smartphone ammiraglia è lo Zenfone 5, caratterizzato da una scheda tecnica molto buona e da un design completamente rinnovato rispetto al passato. Lo schermo occupa il 90% della parte frontale del dispositivo e nella parte superiore c'è anche il notch, la "tacca" in stile iPhone X. Lo Zenfone 5z, invece, è il modello top di gamma. Stesso design dello Zenfone 5z (con lo schermo da 6,2 pollici) ma con a bordo lo Snapdragon 845, 8GB di RAM e 256GB di memoria interna. A completare il lotto c'è lo Zenfone 5 Lite, smartphone con schermo da 6 pollici con rapporto d'aspetto di 18:9 (non c'è il notch) e con ben quattro fotocamere. Nella parte posteriore il sensore principale è da 20 Megapixel, mentre quello secondario è dedicato alle foto grandangolari. Lo stesso vale per le fotocamera anteriori, con l'unica differenza che il sensore principale è da 16 Megapixel.

Energizer P16K Pro

 

energizer p16k pro

Energizer certo non è famosa per i suoi smartphone, ma al Mobile World Congress 2018 ha stupito con un dispositivo che abbina a caratteristiche tecniche discrete, una batteria praticamente infinita. Lo smartphone ha uno schermo da 5,99 pollici con rapporto d'aspetto di 18:9, una doppia fotocamera posteriore, 6GB di RAM e 128GB di memoria interna. Ma la caratteristica che ruba la scena è la batteria da 16.000mAh che dovrebbe garantire almeno un paio di giorni di autonomia. L'unico problema è il peso di 350 grammi, più del doppio di tutti gli altri dispositivi presenti sul mercato.

Health Mod di Lenovo

 

health mode lenovo

L'azienda cinese ha mostrato al MWC 2018 la nuova linea di computer portatili. Ma anche l'Health Mod, un accessorio da collegare agli smartphone Motorola, azienda acquistata da Lenovo da oramai un paio di anni. I Moto Mods sono dei dispositivi che si attaccano alla parte posteriore degli smartphone e aggiungono nuove funzionalità. L'Health Mod, che arriverà prossimamente sul mercato, è sicuramente uno dei più interessanti. Si tratta di un dispositivo che permette di monitorare alcuni parametri vitali come il battito cardiaco, la respirazione e la temperatura corporea.

Huawei MateBook X Pro

 

matebook x pro

 

Niente smartphone per Huawei, che al Mobile World Congress 2018 ha presentato un tablet (il MediaPad M5) e il MateBook X Pro. Si tratta di un computer portatile con caratteristiche top (monta i processori Intel di ottava generazione) e con uno schermo che occupa oltre il 90% della superficie dedicata. Questo ha portato l'azienda cinese a spostare la webcam e a posizionarla sulla tastiera tra il pulsante F6 e F7. Premendo su questo tasto, apparirà dalla tastiera la fotocamera. Una soluzione molto innovativa e che permette di ridurre lo spessore delle cornici del computer.

 

2 marzo 2018

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
TAGS: #mobile world congress 2018 #mwc 2018 #smartphone #android #samsung #nokia #huawei

© Fastweb SpA 2018 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.