Fastweb

Come trasformare un TV in Smart TV

Chromecast Games Videogames #android #chromecast 10 giochi Android con cui giocare su Chromecast Una lista di 10 giochi per smartphone Android con cui giocare sulla TV di casa grazie a Chromecast
ISCRIVITI alla Newsletter
Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
Come trasformare un TV in Smart TV FASTWEB S.p.A.
Uno Smart TV
Smartphone & Gadget
Si può trasformare un televisore in uno smart TV? Sì. E spendendo poche decine di euro

Accade sempre più raramente, ma può succedere di trovarsi in un punto vendita di una grande catena di elettronica (o girovagando tra le sezioni di uno store di e-commerce) e vedere di fronte a sé un televisore FullHD da 40 pollici o superiore senza, però, nessuna funzionalità Smart. E, bisogna fare attenzione, non si tratta necessariamente di un fondo di magazzino o di un modello invenduto da tempo: i televisori "stupidi" infatti, hanno prezzi di listino di molto inferiori rispetto agli SmartTv e possono essere trasformati in "intelligenti" con una spesa esigua.

Trasformare un televisore in uno SmartTV, infatti, è un'operazione relativamente economica che non richiede particolare sforzi da parte dell'utente. Una volta accertato che il proprio TV ha almeno una porta HDMI libera, infatti, si può procedere con la scelta del dispositivo che più si adatta alle proprie disponibilità economiche e alle proprie esigenze. Convertire il TV in Smart, dunque, lascia all'utente maggiore libertà di scelta, potendo optare per le soluzioni più disparate.

Se vi state chiedendo come trasformare un televisore in Smart, dunque, niente di più semplice: basta dotarsi del giusto apparecchio e dal TV del salotto sarà possibile navigare online, controllare i propri profili social, collegarsi ai servizi di TV on demand e molto altro ancora.

Set-top box

  • Chromecast. Arrivato alla sua seconda versione, Chromecast è il dongle TV che Google ha pensato per trasformare in Smart i TV dotati di prese HDMI. Di forma tonda e disponibile in tre diverse colorazioni, Chromecast è dotato di 3 antenne Wi-Fi compatibili con lo standard IEEE 802.11ac, assicurando così migliori performance in fase di ricezione e trasmissione dati. Grazie a questo piccolo dongle TV sarà possibile trasmettere sul televisore del salotto tutto quello che appare proprio smartphone (sia iOS sia Android) e tutti i contenuti multimediali che è possibile riprodurre con Chrome, il browser web della casa di Mountain View. Inoltre, le decine di app compatibili permettono l'accesso a servizi come Mediaset Premium Play e Spotify

 

 

  • Apple TV. Potente e versatile, il media streamer della casa di Cupertino ha tutte le carte in regola per convertire il televisore in Smart. L'Apple TV di quarta generazione monta un SoC Apple A8X, 2 gigabyte di RAM, Bluetooth 4.0 e un modulo Wi-FI 802.11ac, mentre sul retro trovano spazio una porta USB type C, una porta HDMI e una porta Ethernet. Grazie a tvOS, versione di iOS rivisitata per il box multimediale di ultima generazione, l'utente potrà accedere a tutti i contenuti multimediali contenuti nell'iTunes Store e tutte le app dell'App Store. Ciò vuol dire che l'utente potrà installare sulla memoria dell'Apple TV tutte le migliori applicazioni per iPhone, inclusi videogiochi, social network e servizi di streaming multimediali. Il controllo del set-top box è garantito dal nuovo telecomando per Apple TV, dotato di superficie touch e alcuni tasti fisici

 

now tv

 

  • Now TV Box. È un set top box realizzato da Sky Italia e che permette di accedere al servizio di video on-demand di Sky Online. Ma non solo. Offre l'accesso agli utenti anche a servizi di musica in streaming come Spotify. Il costo non è molto elevato, ma si deve tenere in considerazione che è obbligatorio effettuare l'abbonamento a Sky Online per sfruttarlo a pieno. Non ha molte funzionalità extra, ma svolge egregiamente il proprio lavoro

 

fire tv

 

  • Fire Stick TV. Arrivata sul mercato solamente a fine 2017, è uno degli strumenti più semplici da utilizzare per trasformare il proprio vecchio televisore in una smart tv. La Fire Stick Tv si collega la televisore tramite l'uscita HDMI e offre la possibilità di installare le app Android presenti sullo store online (tranne YouTube). Può essere acquistata sul sito di Amazon a un prezzo di 59,99 euro (che diventa di 39,99 euro per coloro che hanno l'abbonamento ad Amazon Prime).

Mini PC

  • Computer stick. Veri e propri dispositivi informatici racchiusi in pochi centimetri quadrati, i PC stick si collegano al TV tramite uno degli ingressi HDMI e mettono a disposizione dell'utente tutte le funzionalità di un sistema operativo per computer. Basati su Windows 10 o Chrome OS, permettono di navigare online, aggiornare i profili social, modificare foto o filmati e accedere a tutti i servizi di streaming multimediale senza grossi problemi. Inoltre, permettono di installare programmi e applicativi di produttività (come il pacchetto Office, ad esempio), permettendo di lavorare dal salotto di casa

 

 

  • Box Android. Disponibili a decine su qualsiasi store di ecommerce, i box Android sono dei media streamer con hardware paragonabile a quello di un tablet di fascia media (SoC quadcore, 1 o 2 gigabyte di RAM e memoria da 8 o 16 gigabyte espandibile) al cui interno trova spazio una versione "adattata" di Android. Si collegano al TV tramite un cavo HDMI e permettono all'utente di accedere a tutte quelle funzionalità e servizi accessibili grazie alle app sviluppate per il sistema operativo del robottino verde. Grazie ai box Android, dunque, si potrà aggiornare il proprio profilo Facebook o Twitter, navigare online e, ovviamente, accedere a tutti i servizi di streaming multimediali disponibili

 

OSMC in azione

 

  • Raspberry Pi. Utile non solo per la domotica o per imparare a programmare. Raspberry Pi, minicomputer nato in Gran Bretagna, può essere utilizzato anche per costruire un piccolo box multimediale spendendo poche decine di euro. Installando su una scheda di memoria SD una versione di OSMC (sistema operativo open source per media center) sarà possibile accedere alla Rete e trasformare il TV in Smart

 

chromebit

 

  • Asus Chromebit. A vederla dall'immagine sembrerebbe essere una semplice pennetta USB, in realtà è un mini PC che trasforma il televisore in una smart tv. All'interno è presente il sistema operativo Chrome OS che permette di leggere documenti, installare applicazioni dal Google Play Store e di attivare tante altre funzioni interessanti
  • Lettore Blu-Ray smart. Di lettori Blu-Ray sul mercato ce ne sono tantissimi, ma quelli che integrano anche delle funzioni smart non sono molti. Se si vuole accedere a un nuovo mondo fatto di servizi di video e di musica in streaming, acquistare un lettore Blu-Ray smart può essere una buona idea, soprattutto se non si è molto abili con strumenti come la Chromecast o il Fire Stick TV. Sul mercato sono disponibili modelli che costano anche meno di 110 euro.

Console

Già dalla penultima generazione (PS3 e Xbox 360), le console per videogames sono diventate dei media center a tutti gli effetti. Grazie alla possibilità di navigare in Rete, installare app e riprodurre contenuti multimediali di ogni genere, si può decidere di trasformare il televisore in SmartTV utilizzando una console Sony o Microsoft.

 

26 gennaio 2018

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
TAGS: #smart tv #chromecast #computer stick #apple tv

© Fastweb SpA 2018 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.