Fastweb

Skygofree, il malware italiano può accedere alle conversazioni Whatsapp

mwc 2018 cosa sarà presentato Smartphone & Gadget #mobile world congress 2018 #mwc 2018 Cosa ci dobbiamo attendere dal Mobile World Congress 2018 Il Mobile World Congress 2018 è la più importante fiera mondiale dedicata agli smartphone. Si tiene a Barcellona dal 26 febbraio al 1 marzo 2018. Ecco tutti gli smartphone che saranno presentati
ISCRIVITI alla Newsletter
Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
Skygofree, il malware italiano può accedere alle conversazioni Whatsapp FASTWEB S.p.A.
Malware Android
Smartphone & Gadget
Il malware ideato in Italia può rubare i messaggi di WhatsApp, le coordinate GPS e registrare le vostre chiamate tramite il microfono

Un nuovo genere di spyware di Android è uno degli strumenti più avanzati, nel campo della sorveglianza e disponibile su mobile, equipaggiato con funzionalità di spionaggio mai viste prima.

Chiamato Skygofree dai ricercatori perché è una delle parole usate nel dominio, il malware multistadio è pensato per la sorveglianza e permette agli hacker di controllare il telefono da remoto, permettendo loro di rubare le conversazioni WhatsApp, attivare la localizzazione e collegarlo a network pericolosi..

I ricercatori del Kaspersky Lab hanno affermato che questo spyware è attivo dal 2014 e seleziona utenti Italiani. Si pensa, dunque, che tutti quelli dietro al sistema siano italiani.

"Considerato quello che abbiamo scoperto nel codice malware, abbiamo ragione di credere che lo sviluppatore dietro Skygofree sia un'azienda italiana che offre soluzioni di sorveglianza" ha affermato Alexey Firsh, malware analyst nel Kaspersky Lab.

Pensato per ricevere continui aggiornamenti dai suoi autori, Skygofree offre 48 modi di attaccare il dispositivo infetto, per avere più strade per recuperare quasi tutti i dati sul telefono hackerato.

Questo permette anche di usare segretamente il microfono del dispositivo per intercettare le chiamate o utilizzare il GPS per conoscere la posizione in tutti i momenti; una funzione che non era mai stata vista in precedenza.

Altre funzionalità inedite di Skygofree sono la possibilità di rubare i messaggi di WhatsApp e la possibilità di connettere un dispositivo a Wi-Fi controllati dagli hacker.

Il malware è altresì equipaggiato con tutte quelle funzioni che generalmente sono associate ai trojan, inclusa la possibilità di scattare foto o registrare video, ascoltare le chiamate e monitorare il GPS, il calendario e tutte le altre informazioni.

Se l'utente ha scelto di eseguire misure di risparmio della batteria, Skygofree è in grado di aggiungersi all'elenco di "app protette" al fine di continuare la sua attività dannosa, anche quando lo schermo è inattivo o il telefono è inutilizzato.

Non è chiaro se quelli presi di mira da Skygofree abbiano qualcosa in comune al di fuori di essere tutti in Italia ma la ricerca suggerisce che quelli infettati dal malware siano stati infettati dopo aver visitato siti web fasulli, che imitano quelli dei principali operatori di telefonia mobile.

Mentre i ricercatori ancora non sanno come le vittime vengono attirate su questi siti, una volta dentro, gli viene chiesto di aggiornare o configurare le impostazioni del telefono, consentendo al malware di penetrare.

Pare che molti attacchi siano stati fatti nel 2015, ma ci sono prove che Skygofree sia ancora attivo, come si evince dai recenti attacchi del 31 ottobre 2017. Gli attacchi hanno seguito però nuove strade, in modo che Skygofree rimanesse al di fuori dei radar.

"Questo tipo di malware è molto difficile da identificare e bloccare e gli sviluppatori dietro Skygofree hanno pensato anche a questo: creare e implementare un impianto che possa spiare totalmente alcuni target senza essere scoperti" ha detto Firsh.

In aggiunta ai dispositivi Android, pare che gli aggressori siano interessati anche ai dispositivi Windows: infatti i ricercatori hanno scoperto recentemente dei moduli per indirizzare la piattaforma in quel senso.

Tuttavia, dato il tesoro di informazioni che un dispositivo può avere, non sorprende che quelli dietro Skygofree abbiano focalizzato l'attenzione su Android, considerando la possibilità che offre di monitorare i movimenti di un utente attraverso il GPS.

"Lo spyware mobile sta diventando più efficace delle varianti per PC, perché le vittime tengono il telefono sempre vicino e questi dispositivi, inoltre, contengono una marea di informazioni sensibili" ha detto Vicente Diaz, vice capo del team di ricerca e analisi globale Kaspersky Lab. "Molte caratteristiche hanno delle capacità notevoli e mai viste prima" ha aggiunto.

Per proteggersi dai cyber attacchi, gli utenti mobile sono tenuti a utilizzare i tool di sicurezza e prestare sempre attenzione alle mail che arrivano da organizzazioni che non si conoscono o che hanno allegati inaspettati.

17 gennaio 2018

Fonte: zdnet.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
TAGS: #malware #android #privacy

© Fastweb SpA 2018 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.