Fastweb

Android è meglio di iOS? Le 6 funzionalità uniche del sistema operativo di Google

Shazam su Apple Web & Digital #apple #shazam Apple acquista Shazam per 400 milioni di dollari Dopo le prime indiscrezioni dell'8 dicembre, la casa di Cupertino annuncia l'acquisto del servizio di riconoscimento vocale. Cosa ci farà Apple con Shazam? Proviamo a scoprirlo
ISCRIVITI alla Newsletter
Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
Android è meglio di iOS? Le 6 funzionalità uniche del sistema operativo di Google FASTWEB S.p.A.
funzionalità android
Smartphone & Gadget
La nuova versione di iOS presenta alcune novità, ma Android offre funzionalità extra. Dalla gestione multiutente alla possibilità di cancellare tutte le foto in locale, ecco quali sono

Con l'arrivo sul mercato dell'iPhone 8 e dell'iPhone 8 Plus, ha fatto il suo debutto anche iOS 11, nuova versione del sistema mobile di Cupertino. Poche le novità introdotte, ma alcune molto interessanti: nuova interfaccia grafica per l'Apple Store, nuova gestione del Centro di Controllo che permette un accesso più rapido al Wi-Fi e alla connessione dati, nuove funzioni dedicate esclusivamente all'iPad che permettono all'utente di utilizzare il tablet come se fosse un piccolo MacBook e l'integrazione della realtà aumentata grazie ad ARKit, la piattaforma per l'AR sviluppata direttamente da Apple.

Con l'uscita della nuova versione di iOS 11 si è rinfocolato il classico dibattito su quale sia il miglior sistema operativo mobile. Come sempre si scontrano due fazioni con idee opposte e che difficilmente cambiano posizione. Le frasi "Android è meglio di iOS" o "iOS è meglio di Android" sono ripetute come se fossero un ritornello, snaturando il vero nocciolo della questione: è possibile dire che un sistema operativo mobile sia migliore dell'altro? La risposta è no. La scelta dell'OS, così come quella dello smartphone, è sempre personale: alcuni preferiscono Android altri iOS.

I fan Apple provano a tirare acqua al loro mulino elencando tutte le nuove funzionalità presenti in iOS 11. In realtà Android ha delle funzioni che il sistema operativo mobile di Cupertino non offre. Ad esempio la possibilità di creare più profili utente sullo smartphone o la possibilità di cancellare tutte le immagini e i video presenti in locale. Funzionalità che possono sembrare banali, ma che migliorano l'esperienza utente. Ecco le 6 funzioni di Android che iOS 11 non ha.

Gestione multiutente dello smartphone

 

gestione multiutente android

 

Nel caso in cui il tablet o lo smartphone vengano utilizzati da più persone, su Android è possibile creare profili diversi, ognuno con l'accesso a solo particolari funzioni del dispositivo. Se ad esempio abbiamo dei bambini piccoli, è possibile creare un account dedicato esclusivamente alle loro applicazioni, in modo che non possano accedere alla cartella delle immagini o al Google Play Store. La possibilità di creare più profili utente sullo stesso dispositivo non è ancora presente su iOS, nonostante l'iPad abbia bisogno di una funzionalità del genere, soprattutto dopo le novità introdotte dall'ultimo aggiornamento del sistema operativo.

Impostare la funzione Non Disturbare

 

non diturbare

 

Lo smartphone può essere stressante, soprattutto se riceviamo una chiamata o un messaggio su WhatsApp durante le ore notturne. Dopo una giornata di lavoro essere disturbati da una notifica che ci invita a tornare a giocare a un'applicazione può essere veramente frustrante. Fortunatamente su Android è possibile impostare la funzione "Non Disturbare", che permette di bloccare la ricezione delle chiamate (escludendo alcuni numeri, come ad esempio quello dei propri figli o del proprio partner) e delle notifiche in speciali momenti della giornata. Il sistema operativo del robottino verde permette di impostare tutti gli orari della settimana in cui la funzione deve attivarsi. Ad esempio dal lunedì al venerdì dalle 23 alle 6 e il sabato e la domenica dalle 22 alle 9. Su iOS 11 la funzione "Non Disturbare" è disponibile, ma non permette di impostare un calendario settimanale. Può essere attivata al momento e tolta quando non è più necessaria.

Ricerche più efficaci

Per effettuare delle ricerche testuali sul Web, Android mette a disposizione Google Assistant mentre Apple offre la funzione Spotlight, la stessa presente anche sui computer. Anche in questo caso il sistema operativo del robottino verde offre qualche funzione in più: oltre ai risultati della ricerca vengono mostrati dei box con articoli correlati e altre informazioni che possono essere utili all'utente.

Chiudere tutte le applicazioni con un solo tocco

Smartphone sempre più performanti permettono di aprire contemporaneamente 4-5 applicazioni senza che in alcun modo le prestazioni del device ne risentano. Con la funzione multitasking, presente sia su Android sia su iOS, è molto semplice passare da un'applicazione all'altra in pochissimi secondi. Ma all'interno della schermata del multitasking, Android offre una funzionalità in più che non è presente su iOS 11: la possibilità di chiudere tutte le applicazioni premendo un semplice tasto sullo schermo. Può sembrare una funzionalità inutile, ma non lo è, soprattutto nel caso in cui abbiamo aperto una decina di app. Su iOS 11 per portare a termine la stessa operazione è necessario killare un'applicazione alla volta.

Salvare le immagini nel cloud

 

google foto

 

Le foto e i video che scattiamo quotidianamente con lo smartphone sono il motivo principale per cui la memoria si riempie e il telefono comincia a rallentare. Sia Apple sia Google hanno cercato di aiutare gli utenti permettendo di salvare le immagini sullo spazio cloud offerto dalle due aziende. Da un lato è possibile salvare le immagini su iCloud, dall'altro su Google Foto. In questo modo la memoria interna dello smartphone non si riempie e il device continua a essere performante. Purtroppo lo spazio messo a disposizione gratuitamente da Apple non sempre è sufficiente per salvare tutte le immagini che una persona scatta e ben presto ci si ritrova la memoria dello smartphone occupata. Su Google Foto lo spazio è praticamente illimitato e salvare le proprie immagini sulla nuvola permette di avere un telefono con prestazioni sempre elevate.

Scorciatoie nella tastiera

Con iOS 11 nella tastiera dell'iPad sono state aggiunte le scorciatoie che permettono di accedere ai caratteri speciali più velocemente. Questa funzione, però, non è stata implementata sull'iPhone, molto probabilmente a causa del minor spazio a disposizione. Su Android gli utenti hanno questa funzione da oramai diversi anni grazie alla Google Keyboard e senza nessun tipo di distinzione tra smartphone e tablet.

 

13 novembre 2017

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
TAGS: #ios 11 #android #smartphone #apple

© Fastweb SpA 2017 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.