Fastweb

Mirroring web, cos’è e come funziona

come cambiare dns Internet #cambiare dns #dns Come cambiare DNS del computer e del router Navigazione lenta da PC? Provate a impostare nuovi indirizzi DNS e verificate che il caricamento delle pagine è effettivamente più veloce
ISCRIVITI alla Newsletter
Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
Mirroring web, cos’è e come funziona FASTWEB S.p.A.
Mirroring web
Internet
Il mirroring web è una tecnica che sfrutta la ridondanza per assicurare migliori prestazioni nel download dei file. Vediamo come funziona

In ambito informatico, il termine mirroring (dall’inglese to mirror, specchiare) può assumere diversi significati ed essere valido in vari contesti e ambiti di applicazione. App per smartphone come Airplay e Miracast, sfruttando i principi del mirroring, stanno velocemente cambiando il mondo del gaming (soprattutto quello mobile) e le modalità di utilizzo dei televisori intelligenti. Grazie alla perfetta replicabilità sulle SmartTV di quanto visualizzato sui dispositivi mobili, smartphone e tablet possono essere utilizzati per migliorare l’esperienza di gioco diventando dei veri e propri controler. Non solo. In ambito casalingo, le tecniche di mirroring possono essere utilizzate anche per il salvataggio e la replicazione dei dati su diversi dispositivi di storage. Nel mondo della Rete e di Internet, invece, si parla di mirroring web. Cos’è il mirroring web

Il mirroring web è una tecnica informatica che consente di replicare un contenuto digitale diverse volte in modo da renderlo disponibile online ospitandolo su server diversi sparsi in più Stati in tutto il mondo. I server che ospitano il contenuto replicato vengono chiamati mirror e sono la copia esatta di un server “madre” sul quale vengono caricate le versioni originali dei file. I siti mirror vengono aggiornati frequentemente, così da assicurare la massima fedeltà rispetto all’originale.

 

Server web

 

Una delle maggiori applicazioni del mirroring web è legata al download dei file. Rendendo disponibili più copie di uno stesso file (magari di un file scaricato frequentemente, come un file immagine di una distribuzione Linux) si riduce il traffico di Rete indirizzato verso un singolo server aumentando di conseguenza l’affidabilità dei vari server replicati, diminuisce il pericolo di disservizi attraverso la ridondanza e disponibilità multipla del file e si assicurano prestazioni e velocità mediamente più elevate grazie al fatto che, rispetto alla soluzione “no mirroring” a server singolo, i computer si troveranno solitamente più vicini al server mirror dal quale si scarica.

Il mirroring web viene utilizzato per rendere disponibili al download distribuzioni Linux (come Debian, Ubuntu e Slackware), per garantire il funzionamento di siti dal traffico elevato – come Wikipedia – e altre applicazioni simili.

Ridondanza

Il punto di forza del mirroring web sta nella ridondanza. I gestori di un servizio mirror, infatti, creano un contenuto ripetuto più e più volte (e quindi ridondante) che possa servire come copia di backup in caso di necessità. Se in altri ambiti informatici la ridondanza non è esattamente vista di buon occhio (comporta solitamente uno “spreco” di risorse e di tempo), nel mirroring web l’opportunità di poter disporre di più copie di uno stesso contenuto – sia esso un documento di testo, un’immagine, un programma o un qualsiasi file multimediale – permette di organizzare e distribuire le risorse in maniera più organica, garantendo così un servizio dagli standard elevati.

SourceForge

L’esempio più noto di mirroring web è probabilmente SourceForge, sito e piattaforma web per sviluppatori di programmi open source. SourceForge permette a chi sviluppa programmi gratuiti e open source di metterli in vetrina, caricandoli sui propri server e rendendoli disponibili al download in tutto il mondo. In questo modo, anche sviluppatori “casalinghi” possono pubblicizzare adeguatamente i loro progetti senza la necessità di dover spendere migliaia di euro per un hosting professionale. Dall’altro lato, gli internauti possono trovare e scaricare gratuitamente programmi di qualità.

 

Uno screenshot di SourceForge

 

SourceForge fa ampio ricorso al web mirroring. Nel caso in cui un server non fosse momentaneamente disponibile o fosse intasato da troppe richieste contemporanee, l’utente verrà automaticamente reindirizzato verso un mirror (ovvero un altro server) con maggior banda disponibile. A oggi, SourceForge conta circa 3 milioni di utenti e ospita oltre 300.000 progetti, anche se non tutti ancora attivi.

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Autorizzo il trattamento dei dati di contatto per l’iscrizione alla newsletter e per la ricezione di mail di carattere informativo e commerciale. Informativa e condizioni di utilizzo.
TAGS: #internet #rete #online #web #mirror #mirroring

© Fastweb SpA 2017 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.