Come cambiano i processi operativi nell'era dei documenti digitali e delle e-fatture? La rivoluzione normativa - che obbligherà la PA a lavorare unicamente attraverso i documenti digitali - e i risparmi ormai noti derivanti dall'adozione in azienda della fatturazione elettronica spingono moltissime organizzazioni al grande passo: la dematerializzazione.

Se questo processo è affrontato in azienda con una modalità realmente end-to-end, lungo tutti i processi operativi, allora sarà in grado di esplicitare i maggiori benefici. Quali? In primo luogo, una miglior competitività, ottenuta grazie all'incremento di produttività ed efficienza dei processi operativi tradizionali. Questo, in soldoni, significa una decisa riduzione dei costi associati alle attività quotidiane. Il secondo beneficio è individuabile nella maggior efficacia delle attività quotidiane che, non più legate alla carta, potranno essere più puntuali e accurate.

La carta imprigiona le informazioni e le tiene bloccate. Nei contesti destrutturati, ci spiega in questo video l'esperto in materia Paolo A. Catti, entrare in una logica di dematerializzazione contribuisce a favorire la diffusione pervasiva delle informazioni in azienda, utile per garantire processi decisionali più snelli e precisi.

In questa intervista troverete spunti utili per comprendere meglio quali sono i riflessi della dematerializzazione, della digitalizzazione dei processi e dei sistemi di gestione documentale sul business.

Buona visione.

10 maggio 2016