Negli ultimi trent'anni il mondo del commer­cio è profondamente cambiato: ai modelli più tradizionali si sono affiancati nuovi modelli distributivi, legati a filiere sempre più complesse. Dentro e fuori agli store si moltiplicano i punti di con­tatto, che mettono in comunicazione brand e consuma­tori. Dal magazzino allo scaffale, dallo scontrino ai social network, dall'ingresso in store al click on line, l'obiettivo dei retailer è (e sempre più sarà) gestire al meglio tutte le informazioni disponibili attraverso una nuova governance all'insegna della massima integrazione. Servono nuovi livelli di connessione, cablata e Wi-Fi, garantiti da una banda capace di ragionare in maniera proat­tiva e predittiva rispetto alle continue evoluzioni delle tecnologie e del business. Servono nuove vision capaci di orchestrare sistemi e servizi armonizzati da risorse com­putazionali estremamente scalabili, supportati da stru­menti di Business Intelligence evoluti.

Sul CRM di nuova generazione, ad esempio, convergono i dati di qualsiasi touch point che fa interagire il consumatore con un pro­dotto, un marchio o un servizio. Queste informazioni serviranno al marketing per progettare nuovi prodotti ma anche call to action più efficaci, mentre i commessi saranno più informati e pronti a diventare personal as­sistant, perché più preparati e agevolati nell'interazione con i consumatori attraverso il supporto di una serie di tecnologie in store. Ad aiutare lo sviluppo del business c'è una nuova intelligenza connettiva, declinata attra­verso piattaforme tecnologiche di nuova generazione che, sfruttando il cloud e la virtualizzazione, garanti­scono infrastrutture strategiche non solo per i retailer ma per l'intera supply chain. Il plus di una fruizione "as a service" porta nella filiera distributiva un'innovazione on demand e pay per use, che favorisce l'era degli smart service, garantendo ai retailer infrastrutture a prova di di business, on line e off line.

In questo InsideReport trovate informazioni utili a comprendere come il comparto del retail è in grado, con l'aiuto di tecnologie cloud, mobile, analytics e una connettività adeguata, di sviluppare nuovi servizi utili ad attrarre e fidelizzare meglio il cliente.

Buona lettura!

 

Inserisci la tua mail per ricevere il whitepaper

 

30 gennaio 2017