ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.
  • cerca in
    #Tutto #News #Comunicati
Sostenibilità

Fastweb4School entra nel vivo: 38 progetti in attesa di crowdfunding

Sostenibilità 10/04/2018
Appuntamento con due workshop formativi sul crowdfunding il 12 aprile a Catania presso #FUTURACATANIA - Mare Scuola 4.0 e il 13 aprile a Roma, presso il Talent Garden Mazzini

Entra nel vivo Fastweb4School, il progetto di crowdfunding scolastico nato dalla collaborazione tra Fastweb e il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca con il supporto di Produzioni dal Basso, tra le maggiori piattaforme italiane per la raccolta fondi "dal basso" (per l'appunto) per finanziare progetti innovativi di ogni genere (non solo tecnologici).

Dopo la fase iniziale, in cui è stato lanciato un Bando dal sito del MIUR "Protocolli in rete" rivolto a tutte le scuole d'Italia, ora Fastweb4School passa alla sua fase operativa. Le scuole selezionate, infatti, potranno iniziare a raccogliere i fondi necessari alla realizzazione dei loro progetti, nella speranza di superare la soglia prevista e ricevere, così, parte del finanziamento da Fastweb.

Che cos'è Fastweb4School e come funziona

Il progetto Fastweb4School nasce con l'intenzione di stimolare la crescita di competenze digitale tra i ragazzi della scuola secondaria italiana attraverso la progettazione e la realizzazione di progetti digitali. Fastweb4School si rivolge così alla community di "artigiani digitali" e makers che vive all'interno degli istituti secondari di primo e secondo grado della Penisola con la finalità di finanziare progetti ingegneristici, come apparecchiature elettroniche, realizzazioni robotiche, dispositivi per la stampa 3D e macchine a controllo numerico.

Le scuole partecipanti, oltre a presentare i loro progetti, hanno indicato anche il budget necessario per la sua realizzazione: nel caso in cui riescano a raccogliere la cifra grazie al crowdfunding, saranno cofinanziate da Fastweb fino a un massimo di 10.000 euro.

Fastweb4School, quali i progetti in corsa

Tra le decine di progettualità presentate da istituti scolastici di tutta Italia, Fastweb e il MIUR hanno selezionato i primi 38 progetti che accedono alla piattaforma di crowdfunding. La selezione è avvenuta tenendo conto della qualità e originalità dell'idea, de contenuto didattico e di apprendimento di metodologie didattiche innovative e digitali, del numero di soggetti coinvolti, della possibilità di ricadute su componenti sociali e produttive del territorio, della possibilità di sviluppo futuro nella stessa o in altre scuole.

Già diversi i progetti presenti sulla piattaforma di crowdfunding, alcuni dei quali si segnalano per originalità e potenzialità.

  • Drone IoT. Realizzato sfruttando microcontroller Arduino e microcomputer Raspberry Pi, il progetto dell'Istituto Tecnico Tecnologico e Liceo Scientifico "B. Pascal" di Roma si propone di realizzare una flotta di droni, controllabili da remoto, in grado di rilevare temperatura, umidità, presenza di CO2, immagini, video e suoni. Grazie alla connettività 4G, i dati raccolti dai drone IoT vengono poi inviati a piccole centraline distribuite sul territorio a formare una rete di fog computing che ne consentiranno l'analisi e l'elaborazione

 

 

  • I computer li costruiamo noi. Ideato dall'Istituto Comprensivo "Regina Elena" di Roma, il progetto "I computer li costruiamo noi" basa la propria realizzazione sui principi dell'open source, sia a livello di hardware sia a livello di software. I ragazzi che hanno ideato il progetto, infatti, puntano a progettare e costruire i computer direttamente nei laboratori della scuola stessa, sfruttando componenti open source sui quali installare sistemi operativi e software con licenza open

 

I computer li costruiamo noi

 

  • Formula Arduino. Come lascia intendere anche il nome, il progetto del Liceo Scientifico "F.P. di Calboli" di Forlì si propone di realizzare dei modellini da corsa (scala 1:10) utilizzando microcontroller Arduino. L'auto sarà realizzata con stampa 3D, con alcune parti progettate e modificate dagli stessi studenti dell'istituto superiore emiliano

 

  • Ci aiuti a stampare la nostra idea? Progetto della Scuola Media Sperimentale "Rinascita – A. Livi" di Milano, prevede l'acquisto di una stampante 3D per il laboratorio di robotica che vada a implementare le risorse già disponibili e consenta agli alunni di dare ulteriore sfogo alla loro creatività e inventiva. Gli oggetti stampati, poi, sarebbero utili per tutta la comunità scolastica, dai bambini dell'infanzia ai supporti didattici per alunni con Bisogni Educativi Speciali

 

Ci aiuti a stampare la nsotra idea?

I prossimi appuntamenti di Fastweb4School

Nel frattempo, la "macchina organizzatrice" di Fastweb4School continua a girare l'Italia con workshop formativi rivolti sia agli istituti scolastici che prendono parte alla prima edizione del progetto, sia ad altre scuole interessate a partecipare in futuro. Nello specifico, nel corso degli incontri i relatori spiegheranno quali sono le modalità e le best practice per organizzare una campagna di crowdfunding scolastico di successo.

I prossimi appuntamenti, ai quali prenderanno parte Anna Lo Iacono di Fastweb e Angelo Rindone di Produzioni dal Basso, sono previsti per il 12 aprile a Catania alle ore 12:00 presso la Nuova Dogana nell'ambito della manifestazione #FUTURACATANIA - Mare Scuola 4.0 e il 13 aprile a Roma, presso il Talent Garden Mazzini in via Giuseppe Andreoli 9 alle ore 15:00.