ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.
  • cerca in
    #Tutto #News #Comunicati
Comunicati

Fastweb inaugura la nuova sede di Bari

Comunicati 23/02/2018
Prosegue il percorso avviato da alcuni anni volto a rendere ancora più moderni e confortevoli gli ambienti di lavoro per i propri dipendenti grazie a soluzioni innovative e all'uso della tecnologia.

Fastweb ha inaugurato oggi alla presenza di Antonio Decaro, sindaco del Comune di Bari e di Alberto Calcagno, amministratore delegato della società, la nuova sede di via Adolfo Omodeo n. 49/a. Con l'apertura dei nuovi uffici Fastweb prosegue così il percorso avviato da alcuni anni volto a rendere ancora più moderni e confortevoli gli ambienti di lavoro per i propri dipendenti grazie a soluzioni innovative e all'uso della tecnologia.

Da sinistra: Alberto Calcagno, Amministratore Delegato di Fastweb; Antonio Decaro, Sindaco del Comune di Bari.

"Con il rapido sviluppo degli strumenti digitali e della diffusione del lavoro in mobilità il modo di vivere l'ufficio sta radicalmente cambiando" ha dichiarato Alberto Calcagno, amministratore delegato di Fastweb. "Di conseguenza anche gli ambienti di lavoro devono necessariamente essere ripensati in chiave moderna, più confortevoli ma anche più funzionali, in grado cioè di rispondere alle nuove esigenze. E questo è quello che abbiamo fatto qui a Bari con una sede all'avanguardia dove abbiamo coniugato tecnologia e benessere a beneficio di tutti i nostri dipendenti".

Situata all'interno dell'ex hotel Ambasciatori la nuova sede occupa i primi sei piani del palazzo per una superficie totale di circa 5.400 m2 e riunisce tutti i 450 dipendenti di Bari che fino ad oggi erano suddivisi nelle sedi di Via Aldo Moro e di Via Imbriani, ora riconsegnate alle società immobiliari proprietarie. La presenza del customer care per l'assistenza alle famiglie, degli uffici commerciali a servizio delle imprese e delle pubbliche amministrazioni clienti, nonché dei dipartimenti tecnici che si occupano della progettazione e dello sviluppo delle infrastrutture sul territorio in un'unica sede ha contribuito inoltre a migliorare sensibilmente l'interoperatività tra le aree aziendali.

Fastweb che ha curato tutta la progettazione, la ristrutturazione e l'allestimento dei propri spazi interni dispone ora di ambienti più moderni, più efficienti dal punto di vista energetico, e pensati per rispondere al meglio ai nuovi bisogni digitali dell'azienda, rafforzando così ancora di più il proprio legame con la città ed esprimendo la propria vocazione per la ricerca e l'innovazione anche in relazione ai luoghi di lavoro. La disposizione stessa degli spazi nasce anche grazie alla progettazione partecipata (codesign) che ha coinvolto i dipendenti della sede ai quali è stato chiesto di immaginare i nuovi uffici e di presentare i propri suggerimenti e contributi.

Gli spazi interni sono stati dunque progettati superando completamente la tradizionale concezione dell'ambiente di lavoro. Accanto a spazi "open" creati per facilitare la collaborazione e lo scambio di idee tra colleghi, la sede dispone anche di aree silenziose dove potersi concentrare. Ad ogni piano sono presenti Focus Room adibite al lavoro individuale e in team e cosiddette Quiet Room, salette panoramiche dotate di chaise longue per favorire la distensione e il rilassamento individuale. Per i dipendenti sono state anche realizzate Phone Booth, ovvero sale separate, appositamente adibite per effettuare conversazioni telefoniche e videoconferenze.

La nuova sede di Fastweb dispone inoltre di postazioni di lavoro pensate per stimolare non solo la massima collaborazione ma anche la creatività. Sono state infatti introdotte nuove tipologie di workstation, come i desk dotati di cyclette e le postazioni regolabili in altezza per rendere la giornata di lavoro più piacevole. Su ciascun piano si trovano anche diverse sale "break" dotate di angoli cottura, accanto a vere e proprie aree ludiche con bigliardini a disposizione dei dipendenti nei momenti di relax, nonché docce e spogliatoi.

Anche dal punto di vista impiantistico la nuova sede presenta importanti elementi di innovazione. Gli ambienti sono dotati infatti di un impianto intelligente di illuminazione a Led che, grazie a speciali sensori, attiva l'accensione delle luci solo al rilevamento di movimento e della presenza di persone nell'area degli uffici così come nelle aree comuni.

L'edificio è in classe energetica A a conferma di una particolare attenzione del progetto all'impatto ambientale. Le caratteristiche della struttura esterna e l'adozione di impianti tecnologici ad elevata efficienza hanno consentito inoltre una drastica riduzione dei consumi energetici per unità di superficie. Tutti i parametri ambientali delle aree di lavoro sono gestiti da un sistema di controllo centralizzato.

Inoltre, per aumentare l'efficienza energetica, Fastweb ha realizzato un proprio impianto fotovoltaico che copre circa il 10% dell'energia consumata dai propri uffici e che si aggiunge all'impianto generale dell'edificio per l'alimentazione degli altri piani adibiti a unità abitative.

Particolare attenzione è stata rivolta alla progettazione acustica che ha guidato la scelta dei materiali con l'obiettivo di massimizzare il fonoisolamento degli ambienti limitando il riverbero dei rumori negli i spazi destinati al customer care, alle sale per le riunioni, così come alle aree relax.

In seguito al trasferimento nei nuovi uffici Fastweb ha disposto la donazione tutti gli arredi contenuti nelle ex sedi di Via Aldo Moro e di Via Imbriani a diverse associazioni della città che operano nel sociale a testimonianza del legame forte con il territorio. Un collegamento reso ancora più significativo dalla presenza a partire dal 2004 di Fastweb a Bari, una delle 7 "città fibra" storiche scelte dalla società per realizzare una infrastruttura a banda ultra larga di ultima generazione.

Oggi Fastweb offre collegamenti a 1 Gigabit al secondo per oltre 80mila unità abitative, il 44% del totale della città e connessioni a 100 Megabit al secondo per ulteriori abitazioni pari al 26% del totale. Entro la fine del 2018 le connessioni a 1 Gigabit saranno disponibili per il 70% delle famiglie baresi. Dal 2004 ammontano a circa 30 milioni di euro gli investimenti di Fastweb in città per lo sviluppo di una rete fissa di eccellenza, fondi che saliranno a 42 milioni entro fine 2018 grazie ai lavori di ammodernamento della rete che Fastweb sta portando avanti con Flash Fiber, la joint venture con Tim.

Da Sinistra: Sergio Scalpelli, Direttore Relazioni Esterne ed Istituzionali di Fastweb; Antonio Decaro, Sindaco del Comune di Bari; Alberto Calcagno, Amministratore Delegato di Fastweb.